+39 3889028938

  • Home
  • 5 tecniche per ridimensionare le Facebook Ads

5 tecniche per ridimensionare le Facebook Ads

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Print

In questo articolo parleremo su come organizzare e gestire gli annunci di Facebook in maniera efficace per le campagne. Innanzitutto il primo passo è di trovare degli annunci che valgono la pena di essere sponsorizzati tramite le campagne di Facebook a pagamento.

Si devono porre degli obiettivi e indicazioni chiari tra cui il ROAS, il ritorno della campagna pubblicitaria, il CTR, la percentuale di click degli utenti oppure altre chiavi. Per fare questo è necessario pianificare i set degli annunci. In “gestione inserzioni” sarà sempre possibile verificare e paragonare le varie inserzioni anche se si consiglia di utilizzare il test “A/B” all’interno della sezione “gestione inserzioni“.

Con lo strumento A/B si possono provare e ottenere degli ottimi risultati. Vediamo i passaggi per arrivare a questo strumento:

  • andare su “gestione inserzioni”.
  • Cliccare su “A/B
  • Da qui si può visualizzare e comparare due gruppi di annunci o copiare un gruppo di annunci.
  • Dopodiché bisogna scegliere cosa vedere se la creatività, il posizionamento e il target. Scegliere un parametro adatto alle proprie esigenze.
  • Aggiungere la chiave metrica tra CTR, ROAS.
  • Controllare che la spunta di “mostra metriche di canalizzazione superiore nel rapporto” sia in blu.
  • Più dati si inseriscono più i valori saranno completi.
  • Appena aggiunto un intervallo di tempo si può configurare l’altro gruppo di annunci.

Adesso vediamo le 5 tecniche per ridimensionare e far funzionare al meglio gli annunci su Facebook:

  • aumentare la spesa delle campagne pubblicitarie.
  • Ampliare il pubblico di riferimento.
  • Creare un target simile.
  • Utilizzare i posizionamenti.
  • Aggiungere delle risorse creative.

1. Aumentare la spesa della campagna pubblicitaria

Il modo migliore di gestire al meglio un campagna pubblicitaria di Facebook è di aumentare il prezzo della campagna stessa. Questo metodo è chiamato anche ridimensionamento verticale. L’aumento dei costi garantisce anche un aumento di pubblico in quanto gli annunci arriveranno a più persone.

Però non bisogna fare un aumento gradualmente poiché Facebook dovrà fare un altro calcolo e imparare un nuovo metodo di pubblicazione degli annunci. Si consiglia di aumentare del 20% a settimana così da non turbare l’algoritmo di Facebook.

Si può aumentare il prezzo anche automaticamente se non si volesse fare manualmente facendo questi semplici passaggi:

  • aprire lo strumento “regole automatizzate” da Ads manager e Business Manager.
  • Selezionare “crea regola” e cliccare su “regola personalizzata”.
  • Scegliere di aumentare il costo del 20% alla settimana.

2. Ampliare il pubblico di riferimento

Avere ben chiaro un pubblico di riferimento è ottimo per avere dei buoni risultati. Quando Facebook capisce che sono esaurite le migliori opzioni il prezzo sale. Quando si nota questo è il momento di ampliare il proprio pubblico chiamato anche ridimensionamento orizzontale.

Per fare ciò usare lo strumento A/B e aggiungere il target di riferimento così da rendere ottimali gli obiettivi. Si hanno diverse opzioni per allargare il pubblico, si può selezionare “includere più persone” così da aggiungere più utenti.

Si possono aggiungere le persone in base all’età, genere, interessi e atteggiamenti. Possibile vedere su “gestione inserzione” bisogna ricordare che è possibile solo indicare il target ma non si può controllare il processo.

3. Creare un target di pubblico simile

Dopo aver indicato il pubblico di riferimento, è possibile inserire un elenco dei clienti i quali sono considerati i più interessati e i migliori al proprio brand. All’inizio si consiglia di inserire un pubblico simile all’1% così da avere anche persone simili al livello di coinvolgimento.

4. Utilizzare al meglio i posizionamenti

Quando si crea un annuncio su “gestione inserzioni” bisogna attivare in automatico il posizionamento Advantage +. In questo modo gli annunci saranno posizionati al meglio così da ottimizzare la campagna. Importante sapere che per alcuni brand è molto più vantaggioso il posizionamento soprattutto se nel marchio viene usata la creatività e le offerte.Per ottimizzare i posizionamenti sono consigliati di utilizzare il più possibile i reels e le stories.

5. Aggiungere risorse creative

Se si avesse sia ottimizzato i posizionamenti e sia aver deciso il pubblico si può optare anche di aggiungere delle risorse creative. Si possono condividere dei contenuti inerenti al pubblico tramite dei punti di contatto. Molto importante è il cambiamento degli annunci e non pubblicare sempre lo stesso.

Con uno strumento di Meta è possibile avere le giuste creatività grazie al controllo dei click e altri parametri presenti. Si consiglia di utilizzare un alta frequenza di annunci almeno 2 alla settimana, questo è ottimo per le piccole attività.

Photo credits : Pixabay

Categorie

Dal Blog