+39 3889028938

  • Home
  • 3 Passi per creare il tuo Personal Brand

3 Passi per creare il tuo Personal Brand

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Print

La creazione di un personal brand è un processo non del tutto semplice soprattutto se si è all’inizio e non si sa dove mettere le mani. Infatti, in questo articolo lo semplificheremo in 3 passi così da aiutare tutti dalle basi.

Innanzitutto bisogna sapere e dire che il personal brand deve essere sicuramente online, in quanto si potrebbe trovarsi in svantaggio anche rispetto ai competitor. Infatti, un brand che attivo sui social o comunque nel mondo online equivale ad essere propositivo.

Avere un marchio personale online comporta ad avere dei vantaggi tra cui:

  • molti cambiamenti e vendidite.
  • Avere relazioni molto più veloci e immediate con più pubblico.
  • Essere in grado di realizzare la propria esperienza e competenza.

Questi vantaggi sono utili sia per le grandi aziende sia per le piccole attività. Il segreto è quello di rendere il brand umano. Esistono 3 metodi per farlo:

  • i dipendenti, le persone che lavorano nella propria azienda o i fornitori possono essere il punto forte. Le loro esperienze, i loro vissuti sono una parte importante per l’immagine dell’ azienda.
  • I clienti, dai quali è possibile prendere le loro esperienze, i loro feedback.
  • i responsabili, convertire l’amministratore delegato o il capo dell’azienda alla personalità dell’azienda stessa, utilizzando la storia o l’esperienza di quest’ultimo.

Come è stato anticipato, è possibile dividere in 3 semplici passi la creazione del personal brand:

  • il posizionamento, determinare il suo posto nel mercato del personal brand.
  • Creare una presenza online, tramite la condivisione di vari contenuti.
  • Promuovere il proprio marchio, tramite le varie piattaforme social per farsi conoscere del proprio pubblico.

1. Il posizionamento del personal brand

Innanzitutto, si inizia dalla fondamenta ovvero creare e determinare il posizionamento del proprio marchio. Prima di fare ciò bisogna capire la “formula” con la quale può essere creato un personal brand.

Marchio personale = prodotti o mansione che si vuole fare + prodotti o lavoro con più richiesta di mercato.

In base a questa formula è possibile determinare quello che si vuole o piace fare e soprattutto se questo combacia con la richiesta di mercato. Fare una cosa per la piace svolgere con l’ esperienza renderà molto semplice il processo del successo.

Per quanto riguarda invece la seconda parte bisogna fare un accurata ricerca di mercato per capire se quei determinati prodotti possono funzionare e interessare al pubblico. Per fare questo è possibile fare delle analisi accurate oppure cominciare a parlare con le persone che sono intorno alla persona interessata.

Questo per capire se intanto quelle persone sarebbero disposte a pagare quei prodotti di quel personal brand. Il consiglio è di cercare delle persone con le quali non si ha uno stretto rapporto e che siano sincere e dirette.

2. Creare una presenza online

Il secondo passo, dopo aver deciso qual è il tema del proprio marchio, è quello di far conoscere il brand tramite le condivisioni dei propri contenuti. Infatti, il contenuto è uno strumento estremamente importante in quanto crea fiducia e crea delle relazioni con il pubblico i quali potranno essere dei futuri clienti.

Utilizzando i contenuti sarà possibile coinvolgere e allargare il più velocemente possibile il proprio brand con le varie piattaforme social. I contenuti devono essere coerenti con il proprio marchio è possibile utilizzare queste strategie:

  • le immagini, infatti, una delle strategie sono le fotografie necessarie in quanto i social si basano sull’immagine.
  • L’ identità del proprio brand, stiamo parlando del logo, che è la firma digitale e la fiducia nel marchio.
  • il sito internet e i social media, sia le immagini che l’identità del brand sono utili in totale autonomia ai social media mentre per quanto riguarda un sito internet bisogna avere più accortezze. Tra cui un copywriter e l’esperienza del proprio pubblico nel navigare sul sito. In entrambi i casi è necessario pianificare sul tempo e quando pubblicare i prodotti del marchio.

3. Promuovere il proprio marchio

L’ultimo passo, dopo aver elaborato e pianificato i contenuti, è quello di creare delle promozioni. Le promozioni sono molto più veloci nelle piattaforme social. Esiste anche una strategie per le promozioni che si basano su:

  • paramenti, i quali sono suddivisi nel tempo da dedicare al proprio brand e agli obiettivi prefissati.
  • Piattaforme, in queste è molto importante la condivisione dei contenuti necessari per avere notorietà. Si consiglia di pubblicare almeno una volta alla settimana e rispondere costantemente ai commenti.
  • Priorità, anche qui le priorità sono due ovvero quello che si vuole e quello che vuole il proprio pubblico. Capire quali tipo di social fanno al caso tuo e poi capire cosa vuole il tuo pubblico se contenuti brevi o lunghi etc.

Photo credits : Pixabay

Categorie

Dal Blog